Prodotti

MobilityManager è lo strumento ideale
per aziende e pubbliche amministrazioni con cui
redigere il Piano Spostamenti Casa-Lavoro.

La prima web application per realizzare
il Piano Spostamenti Casa-Lavoro

100 Aziende clienti
150000 Questionari impartiti
63 Indicatori di mobilità
17 Scenari di intervento
 

Contesto di azione

Gli spostamenti sistematici (quelli che avvengono tutti i giorni nelle stesse fasce orarie – le ore di punta) da e verso il luogo di lavoro (o di studio) sono i maggiori responsabili del traffico nelle aree urbane e dei principali problemi legati alla mobilità e all’ambiente.
Si tratta però di spostamenti tanto problematici quanto prevedibili in quanto avvengono con regolarità nel tempo e nello spazio.
Chi compie questi spostamenti? Principalmente lavoratori e studenti.

La loro mobilità rappresenta uno dei maggiori problemi relativi alla congestione stradale e alla mobilità urbana, con conseguenze drammatiche per l’ambiente, logorato dal continuo aumento delle emissioni di CO2 e per la salute dei cittadini, il loro stato d’animo, il loro livello di stress, la loro produttività e così via.
Come detto, la cosa interessante è che questi spostamenti sono tanto dannosi quanto facili da analizzare in quanto avvengono tutti i giorni, dagli stessi punti verso le stesse destinazioni e agli stessi orari.

 

 
 
 
 
 

Il software MobilityManager

MobilityManager è un software in grado di tracciare un quadro dettagliato delle abitudini di mobilità dei dipendenti: da dove partono, dove arrivano, dove parcheggiano, quanto inquinano, quali sono le loro personali esigenze e qual è la loro attitudine al cambiamento verso soluzioni alternative, più sostenibili.

 
Leggi tutto
 

Come funziona

Il punto di partenza del software è la somministrazione tramite pc o app di un breve questionario on line per dipendenti al fine di avere i dati che servono al software per le elaborazioni.

Alla fine della fase di raccolta dati (che può essere ripetuta ogni sei mesi/un anno) l’azienda avrà a disposizione tutte le informazioni necessarie che lo aiuteranno, grazie al software, a redigere il Piano Spostamenti Casa-Lavoro e a prendere decisioni strategiche per la razionalizzazione della mobilità aziendale, per l’aumento della qualità della vita dei dipendenti e la riduzione degli inquinanti.

 
Leggi tutto
 

Perchè usare MobilityManager

Redigere un Piano Spostamenti Casa-Lavoro è un lavoro lungo e complesso spesso a carico di figure professionali in azienda che solitamente si occupano di tutt’altro e non sono esperte di mobilità.

Il nostro software permette a chiunque, anche senza esperienza sul tema, di redigere con estrema facilità un PSCL professionale in pochissimo tempo e senza sforzi ma soprattutto con un risparmio di tempo e di risorse davvero notevole: nessuno strumento o studio professionale è in grado di produrre un PSCL più completo del software MobilityManager.

 
Leggi tutto
Sei una Pubblica Amministrazione?
 
Scopri il Modulo Area
 

Il Modulo Area

I software MobilityManager e MobilitySchool, oltre alle funzionalità descritte, sono anche un potente strumento per la raccolta dati sugli spostamenti giornalieri di migliaia di persone e la pianificazione della mobilità urbana. I Comuni potranno gestire ed analizzare un’enorme quantità di informazioni in maniera semplice per lo sviluppo della mobilità sostenibile in contesti di area vasta.
Oggi il traffico condiziona in modo drammatico la vita delle città e dei cittadini. Puntare sul solo trasporto pubblico risulta a volte inefficace (troppo spesso anche gli autobus rimangono intrappolati nel traffico) e insufficiente (a causa degli elevati costi per incrementare l’offerta). E questo con le conseguenze che conosciamo in termini di deterioramento della qualità della vita (smog, stress, inaffidabilità del sistema di trasporto e perditempi elevati).

Perché le Amministrazioni dopo decenni non riescono ad alleviare questo fenomeno?
Semplice, perché tendono a prendere decisioni avvalendosi di informazioni insufficienti, in particolare riguardo all’effettiva domanda di trasporto ossia alle esigenze di mobilità dei cittadini. Se non conosco da dove parte ogni singola persona ogni mattina, a che ora esce di casa, dove è diretta, perché usa l’automobile ma soprattutto quanto e a che condizioni è disposta a cambiare le proprie abitudini di spostamento, le decisioni in tema di mobilità avranno sempre una grossa probabilità di fallimento.
Gli interventi sull’offerta di trasporto stradale (organizzazione della rete, semafori intelligenti) possono certamente aiutare a fluidificare il traffico ma difficilmente a diminuirlo; quelli sull’offerta di trasporto pubblico, pur necessari, sono onerosi e richiedono lunghi tempi di realizzazione. Se non si interviene più direttamente sulla domanda di trasporto (agevolazioni puntuali, telelavoro, pagamento della sosta e della strada, informazione all’utenza) e in particolare sulle scelte modali le macchine per strada domani saranno tendenzialmente le stesse di oggi.
Il software MobilityManager vuole affiancare i tradizionali sistemi per il monitoraggio del traffico e le soluzioni per la simulazione delle reti di trasporto per fornire ai Comuni quelle informazioni sulla domanda di mobilità che li aiuteranno domani a ridurre l’uso dell’automobile e abbassare le emissioni inquinanti nel loro territorio.

 
Leggi tutto
 

Il modulo Questionario Dipendente

È web based e completamente responsivo di modo da poter essere compilato in qualsiasi luogo e da qualsiasi device (pc, tablet, altro).
È composto da tre sezioni di domande ed è personalizzabile a seconda delle esigenze dell’azienda / pubblica amministrazione:

  • Domande di tipo tecnico (indirizzo di partenza, mezzo utilizzato, orario di uscita da casa, ecc.);
  • Domande di tipo sociale (componenti del nucleo familiare, tipo di veicoli posseduti in famiglia, ecc.);
  • Domande di tipo attitudinale (verrà misurata l’attitudine al cambiamento verso tutte le forme alternative di trasporto all’automobile attraverso il principio trasportistico delle stated preferences volte alla misurazione dell’elasticità al cambiamento dei soggetti intervistati);
  • Domande ad hoc (scelte insieme al Cliente) nel caso ci siano particolari aspetti della mobilità aziendale che si vogliono approfondire.
 
Leggi tutto
 

Suggerimenti

Finita la fase di raccolta e report dei dati il software è in grado di evidenziare immediatamente, per ogni sede dell’ azienda, la macro-categoria di intervento su cui concentrare la propria attenzione.

In pratica, MobilityManager analizza e interpreta i dati per noi e ci consiglia cosa fare.

 
Leggi tutto
 

Gli scenari di intervento

Una volta individuata la categoria di intervento suggerita dal software possiamo creare, tramite questo modulo, dei veri e propri scenari di intervento: potremo conoscere in anticipo i risultati che otterremo da ogni azione che vorremo mettere in pratica.

Vale la pena sottolineare che questo modulo rappresenta la tecnologia più avanzata presente nel software e una funzionalità unica nel suo genere: è il risultato di anni di ricerca sull’adattamento degli algoritmi di pianificazione della mobilità al contesto dello spostamento aziendale Casa-Lavoro/Casa-Scuola.

Il motore di questo modulo è un articolato modello matematico (Random Utility Model with Revealed and Stated Preferences) in grado di assegnare un peso ad ogni attributo relativo a ciascuna alternativa modale (calibrazione del modello) e restituire la probabilità di ogni scelta modale (applicazione del modello), al fine di determinare preventivamente una stima di quelli che saranno i risultati per ogni intervento che vorremo mettere in atto.

 
Leggi tutto
 

Calcolo dei Costi e Analisi del Risparmio

Grazie al modulo Bilancio è possibile produrre un’analisi dettagliata degli effetti monetizzati che hanno gli spostamenti dei dipendenti (ossia dalle abitudini di mobilità) da tre punti di vista distinti: impresa, esternalità, individui.

Tutte le voci sono raggruppate in modo sistematico ed aggregate secondo un classico schema ad albero che segue la logica del bilancio sociale d’impresa.
I parametri utilizzati dai modelli per il calcolo delle singole voci sono tutti personalizzabili da parte dell’analista, così da consentire la massima flessibilità di analisi. Sembra infatti chiaro come la mobilità casa-lavoro oltre ad avere impatti di natura ambientale rappresenti un vero e proprio costo sia per l’Azienda/Pubblica Amministrazione che per il dipendente.

Scorrette abitudini di mobilità incidono sia sulla produttività (e su altri costi aziendali) che sulle tasche del lavoratore/studente.
Il modulo Costi-Benefici ci restituirà inoltre per ogni intervento progettato uno scenario di costo/risparmio dettagliato sia per l’azienda che per il dipendente.

 
Leggi tutto
 

Il modulo cartografico Mappa

I risultati numerici prodotti dal software sono infine geolocalizzati per consentire un’agevole ed immediata visualizzazione su mappa, corredata dalla possibilità di definire una serie di filtri.
Il modulo cartografico rappresenta un potente strumento di analisi spaziale del fenomeno mobilità, senza la necessità di esportare ed elaborare dati in un GIS.

  • Origine dello spostamento: verrà visualizzata su mappa il domicilio di ogni dipendente;
  • Ripartizione modale visualizzabile su mappa. Ogni icona verrà colorata a seconda del modo di trasporto utilizzato dal dipendente;
  • Flussi verso la sede di lavoro visualizzabili su mappa. Il percorso indicativo è calcolato sfruttando motori di routing forniti sul web da terze parti;
  • Possibilità di incrociare le risposte dei questionari con la mappa.
 
Leggi tutto
 

Il calcolo degli inquinanti

Tra gli indicatori, il software calcola automaticamente 6 diverse tipologie di inquinanti (tra cui il PM10 e la CO2) prodotte dai dipendenti dell’azienda e dagli studenti per le loro scelte di mobilità.

Le emissioni inquinanti sono calcolate in accordo con il modello europeo COPERT 4, tenendo conto del parco veicolare ACI e dell’area geografica di appartenenza della sede.
In particolare, il COPERT 4 fornisce la quantità di inquinante prodotta da una specifica categoria di veicolo percorrendo 1 km. Tali coefficienti sono quindi moltiplicati per i chilometri percorsi da ciascun individuo con il veicolo utilizzato, ottenendo il calcolo delle emissioni inquinanti.

 
Leggi tutto