News

La nostra selezione di notizie riguardanti
la sostenibilità ambientale, la mobilità urbana,
e le iniziative sulle tematiche green.

Riscaldamento globale: secondo il rapporto IPCC cambiamenti climatici sempre più repentini

— Wednesday, 10 October 2018

Tra le varie problematiche d’attualità il tema del surriscaldamento globale è un argomento sempre presente. Nonostante le varie misure di prevenzione e lotta all’inquinamento ambientale, attraverso le politiche di gestione e controllo messe in atto dai governi del Mondo negli ultimi decenni, la situazione non sembra stabilizzarsi su valori accettabili. L’ultimo rapporto del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC), infatti, parla di un aumento costante in merito alla temperatura relativa alla superficie terrestre. Il problema, difatti, resta l’eventuale superamento della soglia termica (corrispondente a 1,5°), che potrebbe causare un crescendo di eventi meteorologici disastrosi anche nel breve periodo. Per evitare tale collasso l’IPCC ha tracciato un programma con diverse strade possibili, da percorrere per uscire fuori dallo stato di criticità ambientale.

Il dossier, frutto di un lavoro biennale, ha visto impegnati sul campo 91 ricercatori di 44 nazionalità diverse, al fine di studiare circa 42mila rapporti realizzati da vari governi e istituti scientifici. In particolare, nel report, viene indicata una riduzione del 45% di CO2 nell’aria entro il 2030 e un totale azzeramento per il 2050. Lo sforzo che si richiede alle maggiori economie del pianeta, dunque, è un investimento ingente (attraverso una spesa annua pari al 2,5% dell’intero PIL globale per almeno 20 anni), con un taglio delle emissioni di CO2 e riforestazione a breve giro di posta. Una delle soluzioni più fattibili, inoltre, resta un radicale cambiamento delle abitudini di mobilità, con la sostituzione dei veicoli inquinanti in favore di mezzi elettrici e intermodali. Il report contribuirà direttamente alla Conferenza del clima dell’Onu il prossimo dicembre (Cop24) e sarà il riferimento per i governi nel rilanciare i propri piani di azione sul clima.