News

La nostra selezione di News riguardanti la sostenibilità ambientale, la mobilità urbana e le iniziative sulle tematiche green.

Polizia Stradale e Arma dei Carabinieri: i dati degli incidenti in Italia nel 2019

— Monday, 20 January 2020

Polizia Stradale e Arma dei Carabinieri hanno fornito dei dati sul numero degli incidenti relativi alle strade del nostro Paese.

Le stragi del sabato sono in diminuzione ed anche le vittime, ma aumentano nei fine settimana i conducenti ubriachi.

Nel 2019 sono stati 148 gli incidenti mortali con 178 vittime (11 in meno dello scorso anno), mentre nei weekend i conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 195.533, il 5,7% dei quali (pari a 11.063, di cui 9.432 uomini e 1.631 donne) è risultato positivo al test per tasso alcolemico (nel 2018 la percentuale era stata del 5,2%).

Dal venerdì alla domenica le persone denunciate per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, sono state 408 e i veicoli sequestrati 613.

Il numero complessivo degli incidenti (70.801) è in lieve diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2018 (-1,3%), mentre i sinistri con esito mortale (1.430) sono rimasti pressoché invariati (8 in meno dello scorso anno, -0,6%).

Dal 1° gennaio al 15 dicembre 2019, la Polizia Stradale e l’Arma dei Carabinieri, hanno effettuato 3 milioni 859.538 pattuglie di vigilanza stradale e contestato 2 milioni 376.484 infrazioni al Codice della strada.

Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state complessivamente 685.778, le patenti di guida ritirate sono state 61.322 e le carte di circolazione 74.087.

I punti patente decurtati sono stati 3 milioni 581.140, i conducenti controllati con etilometri e precursori 1 milione 264.314 (di cui 23.800 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica, ossia +2,2% rispetto al 2018), mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 2.156 (- 6,7%).

Per quanto riguarda i controlli effettuati dalla Polizia stradale, su circa 1.000 chilometri di autostrada (dal 1° gennaio al 30 novembre), le violazioni per eccesso di velocità sono state 657.804; un vero e proprio boom, con un incremento del 35,7% rispetto al 2018.