News

La nostra selezione di News riguardanti la sostenibilità ambientale, la mobilità urbana e le iniziative sulle tematiche green.

Decreto Sostegni bis: 50 milioni per la mobilità sostenibile.

— Wednesday, 26 May 2021

Il decreto sostegni bis.

 

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il Decreto Sostegni bis: il provvedimento a favore di imprese, lavoro, giovani, salute e servizi territoriali. Tante le novità al suo interno, come ad esempio un fondo da 50 milioni di euro per finanziare iniziative di mobilità sostenibile messe in atto dalle aziende, come car sharing, car pooling, bike pooling e bike sharing.

Per poter ottenere i fondi, le imprese, le pubbliche amministrazioni e le scuole, previa nomina di un Mobility manager, dovranno necessariamente predisporre un piano spostamenti casa lavoro (PSCL) entro il 31 agosto 2021.

 

I fondi per la mobilità e il piano spostamenti casa lavoro.

 

Nel dettaglio, l’art. 51 comma 7 del Decreto Sostegni bis prevede dunque che venga offerto dal MIMS un fondo con una dotazione di 50 milioni di euro per l’anno 2021. Il piano avrà il fine di migliorare la distribuzione delle persone nel trasporto pubblico e di realizzare un più idoneo raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività economiche, lavorative e didattiche e gli orari dei servizi di Tpl, urbano ed extraurbano.

La divisione avrà questa distribuzione:

· 35 milioni di euro per imprese e pubbliche amministrazioni che, previa nomina di un Mobility manager, provvederanno alla predisposizione di un piano degli spostamenti casa lavoro del proprio personale entro il 31 agosto 2021.

· 15 milioni di euro a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado che, previa nomina di un Mobility manager scolastico, provvederanno alla predisposizione di piano degli spostamenti casa-scuola-casa del personale scolastico e degli alunni entro il 31 agosto 2021.

Entrambi i piani hanno l’obiettivo quindi di incentivare le aziende e le pubbliche amministrazioni a redigere il piano spostamenti casa lavoro e le scuole a strutturare il piano spostamenti casa scuola a al fine di migliorare la vita dei cittadini attraverso un efficientamento significativo della mobilità urbana ed extraurbana.